Skip to content
Saturday, 7 April , 2007 / NickPolitik

Quando ti vogliono convincere che non c’è più nulla da fare…


A mio parere, tra le più terribili cose da me sentite, questa potrebbe vincere il primo premio:

Undicesimo comandamento: fatti i fatti tuoi

Il bello è sentirlo pronunciare da persone che si dichiarano credenti, cristiani praticanti. E’ da cristiani cercare la purezza, l’essere mondi. Gesù addirittura ha lavato i piedi ai suoi discepoli. Ma sembra a volte che alcuni cristiani ricerchino principalmente la purezza per le proprie mani, più che per i piedi dei prorpi fratelli. Quindi, Pilato potrebbe essere il primo dei cristiani.

Facile, troppo facile, direi umano, naturale, lavarsi le mani, non entrare nel merito, in ciò che non appartiene ai propri interessi. Certo potrebbe sembrare da stupidi immischiarsi nelle faccende altrui. Chi me lo fa fare? Perchè sporcarmi le mani? Meglio starmene al posto mio, perchè se capita a me di avere un contenzioso con qualcuno, posso star tranquillo che nessuno si interesserà alla mia questione.

Vi sembra giusto?

La mia mente non riesce a restare impassibile tra i litiganti. Eppure anch’io, faccio il mea culpa, mi faccio i fatti miei. E’ inutile che guardo l’operato di chi non si immischia nelle questioni che non gli appartengono, quando anch’io, all’occasione, abbasso lo sguardo e resto in silenzio, quando potrei semplicemente esclamare: “Basta” e rompere il potente vortice dell’incomunicabilità.

Troppo semplice lasciare lo status quo degli avvenimenti, lasciare che le cose si aggiustino da sole, senza il mio intervento.

Eppure adesso sento l’inadeguatezza di questo modo di ragionare fannullone dello stare in disparte e lontano dai guai, perchè anche a me capita di avere dei contenziosi con altre persone e notare che nessuno fa qualcosa, per aiutare, per rompere il silenzio, per mandare in mille pezzi il torpore dell’indifferenza. Nessuno entra nel merito.

E questo succede nel mio piccolo.

La considerazione allargata agli scenari mondiali è che forse nessun conflitto avrà mai soluzione, tutto è destinato a perire per la non comunicazione, per l’arroccarsi sulle posizioni, nel non interventismo, nel pacifismo cieco del non immischiarsi in ciò che non ci appartiene.

Se già nel piccolo ci sono conflitti irrisolti e menefreghismi dilaganti, come si può pretendere di risolvere le questioni che coinvolgono le nazioni?

E non mi resta che aspettare che qualcuno di buona volontà entri nel merito della mia situazione.

E non mi resta che cominciare a farmi i fatti degli altri, a mio rischio e pericolo. Perchè so fin d’ora che sarò coinvolto e bestemmiato, che sarò fucilato a parole dai Ponzi Pilati che stanno alla finestra a guardare e sparlare di chi passa per la strada. Perchè io forse sarò entrato nel merito e avrò violato l’undicesimo comandamento. E questo è sbagliato. Perchè stare a guardare e sparlare degli altri senza muovere un dito non è una violazione dell’undicesimo comandamento. E’ farsi i fatti propri.

Ipocrita razza di bestie egoiste… questo è il genere umano a cui appartengo. Altro che intelligenza ed elevazione culturale. Siamo solo sporchi egoisti, vittime della nostra stessa arroganza intellettuale. Non siamo altro che bestie, delle più feroci, proprio perchè abbiamo l’arma di un cervello più sviluppato, che cerca più facilmente, rispetto ad altre bestie, la via più facile per fare il proprio tornaconto.

Altro che regno dell’amore, altro che “fate l’amore, non la guerra” e figli dei fiori vari. Lasciamo correre e facciamo finta di niente. Scurdammece u passat simm e’ Napule paisan.

Comincio a credere che l’uomo messo in croce, abbia sprecato il fiato.

A lavà la cap au ciucc, s perd iacque, tiemb a sapaun, si dice dalle mie parti (lavare la testa dell’asino comporta uno spreco di acqua, tempo e sapone). E mai paragone più appropriato fu fatto tra l’uomo e l’asino.

Ho paura di perdere la speranza.

2 Comments

Leave a Comment
  1. Anch'io oggi sono uno stupido / Apr 15 2007 12:27 AM

    Se ti voglio convincere che c’è ben altro da fare: http://ocw.mit.edu/index.html

    Oh Nickolino, e fattela ‘na risata!

  2. Anch'io oggi sono uno stupido / Apr 17 2007 7:14 PM

    E perché non anche il seguente altro ben daffare?????

    http://webcast.berkeley.edu

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: