Skip to content
Tuesday, 24 March , 2009 / ermes

Eppur ci provano


Solo su Zenit… Solo nelle elucubrazioni della strepitosa agenzia stampa dall’indimenticabile motto: “Il mondo visto da Roma” (appunto…) Solo in un’intervista a improponibile docente (di Storia del pensiero scientifico!!!!!!) curatore di una nuova edizione del Sidereus Nuncius, per i tipi della Lateran University Press (sic!) Imbattibili, davvero…

sidereus(…)

Come si fa a distinguere il contributo scientifico di Galileo dalla strumentalizzazione ideologica che lo indica come vittima dell’oscurantismo ecclesiastico?

Marcacci: Semplicemente riflettendo su quanti atti ufficiali sono stati posti dalla Chiesa per riabilitare Galileo. A partire da quando nel 1734 fu eretto un mausoleo in onore di Galileo sotto Clemente XII, fino a quando fu riscattata pubblicamente l’immagine del “grande penitenziato” da Pio VII per arrivare ai nostri giorni, ai lavori della Commissione Galileo voluta da Giovanni Paolo II e alle tante occasioni in cui ormai nella Chiesa si fa riferimento a Galileo.

One Comment

Leave a Comment
  1. Eva Ricord / Mar 24 2009 5:36 PM

    L’intervistatore è il mitico Antonio Gaspari, vecchia conoscenza di Abeona

    P.S.: sembra già pronto da tempo per un duo comico con eventuale Zuzzurri…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: