Skip to content
Monday, 27 December , 2010 / ermes

“Nichi ma che stai a di’?”


Ovverosia la rubrica più esilarante, spassosa e allucinogena della blogosfera… Da Cerazade, qui di seguito solo due puntate di una divertita, quasi quotidiana raccolta delle “frasi più folgoranti” pronunciate dal Presidente Vendola.

_______________

“Ricordo la sensazione di infinita libertà nell’andare a cercare un orecchino adeguato alle mie tasche, un semplice cerchietto d’oro, e il dolore del buco fatto in gioielleria, lì capii quanto la bellezza nasca nel grembo del dolore”.

Nichi Vendola, 4 novembre 2010

_______________

“Cambia molto se la democrazia è non soltanto la fotografia sincronica degli umori ideologico-culturali del presente ma se, in qualche maniera, ha una capacità, se possiamo dire così, di proiezione diacronica, di prospettazione che va oltre il limite generazionale, se il ‘bene comune’ lo preserva con lungimiranza, se assume la bisessuazione del linguaggio che la fonda come principio di realtà ed esodo dalla gabbia del neutro-maschile”.

Nichi Vendola, “I dilemmi della speranza: un dialogo”, edizioni la meridiana, pagina ventitrè

Advertisements

2 Comments

Leave a Comment
  1. Eva Sintetizz / Jan 3 2011 7:43 PM

    Niki, The best of.

  2. ermes / Jan 7 2011 10:39 PM

    Con l’enorme rischio di dimenticare i drammi determinati da pose messianiche e aneliti catartici trasferiti con sconvolgente leggerezza, in ogni luogo e in ogni tempo, dalla vita morale del singolo individuo all’agone politico…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: